Coonskin & Out

Da qualche giorno a questa parte, in seguito alla pubblicazione di un video-annuncio del canale YouTube 151eg, gli appassionati di animazione sono ritornati a discutere di “Coonskin“, provocatorio lungometraggio diretto da Ralph Bakshi nel 1974.

L’autore del video, Enrico Gamba, avrebbe infatti acquistato da un collezionista un file contenente la versione italiana del film alla modica cifra di 300 euro con l’intenzione di condividerlo online tramite una “première” Sabato 3 Giugno alle ore 21.

Queste transazioni, eticamente discutibili, sono assai frequenti nel mondo del web e spesso danno origine a malintesi, confusioni e cocenti delusioni.

Non stupirà dunque che, dopo l’annuncio in questione, un altro YouTuber – forse lo stesso che gli ha venduto il file – abbia anticipato Enrico nella pubblicazione del video, condividendo sul proprio canale la versione italiana di “Coonskin” una settimana prima della diretta proclamata.

Rimandando il giudizio sui meccanismi che guidano queste compravendite e la sterile polemica sulle strategie di monetizzazione dei “creator” dei social, facciamo un attimo chiarezza sul pomo della discordia.

Coonskin” è un modesto film a tecnica mista – un po’ presuntuoso, un po’ pretestuoso – pienamente conforme allo spirito più grottesco che dissacrante del suo regista, Ralph Bakshi.

Proiettato nel 1974 in anteprima al MoMA, fu accolto dalle proteste di attivisti impegnati nella lotta alle discriminazioni, a causa in particolare della sua rappresentazione stereotipata degli afroamericani.

La Paramount stessa si troverà costretta, in seguito alle polemiche, a interrompere (provvisoriamente) i rapporti con Bakshi e a cedere i diritti per la distribuzione del film alla minore “Bryanston Distributing Company“.

Il film verrà dunque presentato nelle sale statunitensi in una nuova versione, con un montaggio diverso e alcune modifiche ai dialoghi.

Questa riedizione è quella più nota negli USA e gode tutt’oggi di ristampe in home video, nonché di pubblicazioni sulle piattaforme streaming internazionali.

Singolarmente, invece, lo spettatore europeo – forse proprio per via della sua estraneità alle dispute americane – ha potuto visionare il film, fin dal debutto in VHS, nella sua prima versione della durata di circa 95 minuti, comprensiva di intro Paramount. Si tratterebbe del medesimo master acquistato da diversi distributori e proiettato nelle sale del Vecchio Continente.

 

La cover della VHS tedesca e quella della VHS olandese, entrambe riportanti la durata di 95 minuti

In sostanza: la versione in circolazione negli Stati Uniti è differente da quella diffusa in Europa. È così sin dall’uscita del film.

Ciò è ampiamente testimoniato da più fonti – dalle schede delle videoteche, alle cover delle VHS stesse.

E, senza grandi sorprese, è sempre la versione Paramount che nei primi anni ’90 debutta in Italia in allegato alla rivista di informatica “Logica 2000” con un doppiaggio assai tardivo realizzato a Milano per l’occasione (o forse per qualche precedente passaggio sulle televisioni locali).

La videocassetta nostrana non verrà più ristampata e diverrà oggetto di ricerche da parte di molti collezionisti.

Duole ammettere, tuttavia, che il valore artistico dell’edizione italiana rasenta il nulla, in linea con tante lavorazioni frettolose dell’epoca.

Detto ciò, non si può che essere grati a Enrico (e in qualche modo anche al suo oscuro rivenditore) per averla fatta riemergere dall’oblio.

 

P.S.

Per chi lo volesse vedere, il film al momento sta qua.

Andrew Marini

Nato a Brescia nel 1991, sono amministratore della community de "Il mondo dei doppiatori". Dalla mia passione per cinema, doppiaggio e animazione nel 2015 ha preso vita "Looneyverse - Guida italiana ai Looney Tunes".
Con l'associazione "Gli Artigiani delle Nuvole" propongo laboratori di educazione al cinema e al fumetto destinati a bambini e adolescenti.

  • SAM

    Aggiungo uno scoop che nessuno sa : che il film era gia’ disponibile in italiano su Cinemageddon dal 2016 !
    Con tanto di cover italiana della vhs in anteprima
    Vedere per credere !

    • admin

      Al sito si accede solo su invito, però! Potresti condividere la cover con noi? Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll-to-top

Categorie

ARCHIVI

COMMENTI RECENTI

  1. Al sito si accede solo su invito, però! Potresti condividere la cover con noi? Grazie!

  2. Aggiungo uno scoop che nessuno sa : che il film era gia' disponibile in italiano su Cinemageddon dal 2016 !…